Home  |  Forum  |  Chi Siamo  |  Contatti
 

• Ambiente e archeologia
• Costruito storico e architettura
• Conservazione, restauro e valorizzazione dei BB.CC. mobili
• Impiantistica, Organizzazione e gestione delle strutture museali
• Applicazione delle nuove tecnologie informatiche e telematiche ai BB.CC.AA.
• Gestione e valorizzazione del territorio
• Diffusione ed integrazione dell'innovazione

   
     
 
Ricercatori con il D-SEISMIC/SIDE SCAN
nella foto: D-SEISMIC/SIDE SCAN

 

 

 

 

Rilievi geofisici in archeologia subacquea
 
 

 


Le prospezioni geofisiche marine sono di grande utilità per l’individuazione di siti archeologici sommersi, per la definizione della loro estensione, per la definizione della natura dei fondali e dei sottofondali, per la realizzazione di opere marittime, posa di cavi, condotte etc..

Tali prospezioni consentono la ricerca, la mappatura e la georeferenziazione di reperti e strutture archeologiche, attraverso l’analisi delle immagini acustiche dei fondali e delle stratigrafie nonché l’analisi dei dati magnetometrici; inoltre permettono l’individuazione delle tracce di antiche linee di costa e spiagge sommerse, dei troncamenti delle facies acustiche come indicatori delle trasgressioni e regressioni marine preistoriche e storiche utili per la ricerca archeologica.

Il sistema ACU – MAG utilizza tre metodologie geofisiche marine per i rilievi archeologici; è un sistema integrato (Acustico - Magnetico) di nuova concezione per la ricerca e la mappatura di reperti e strutture archeologiche.L’innovatività di questa tecnica consiste nel poter utilizzare contemporaneamente tre metodologie di indagine: due acustiche (indagine stratigrafica con D-Seismic, indagine morfologica di superficie con Side Scan Sonar) e una magnetica con il Gradiometro.

La finalità del progetto ACU-MAG è di ottenere un sistema a massima efficienza di indagineche sia grado di fornire, incrociando i dati acquisiti dai tre componenti, (2 acustici, 1 magnetico) informazioni diattendibilità e risoluzione altissima.

Il sistema ACU – MAG MAIN PROCESSOR gestisce:

  • SISTEMA D – Seismic per stratigrafie acustiche dei fondali
  • SISTEMA SIDE SCAN per il rilievo acustico degli oggetti presenti sui fondali
  • SISTEMA SEA SPY MARINE MAGNETICS per rilievi magnetometrici

 

ACU – MAG gestisce e presenta su un unico schermo i grafici dei tre sistemi; contemporaneamente analizza, tramite una rete neurale, e classifica gli eventuali target archeologici in:

  • stratigraphic target (D – Seismic)
  • morphological target(S.S.S.)
  • magnetic target (Sea Spy)

ACU – MAG esegue inoltre la classificazione preliminare del target come “oggetto di interesse archeologico”A.T. (Archaeological Target), come risultato finale. Oltre all’impiego nelle prospezioni archeologiche subacquee, esso può essere impiegato in tutte le prospezioni marine connesse ad attività di ricerca geologica ed in generale in tutte le indagini per la realizzazione di opere marittime, con prestazioni nettamente superiori a qualunque altro sistema commerciale presente sul mercato.

 

UNIBOOM
D-SEISMIC/SIDE SCAN

 

MODEL 159D SIDE SCAN

 

 


 

Torna sopra