Home  |  Forum  |  Chi Siamo  |  Contatti
 

• Ambiente e archeologia
• Costruito storico e architettura
• Conservazione, restauro e valorizzazione dei BB.CC. mobili
• Impiantistica, Organizzazione e gestione delle strutture museali
• Applicazione delle nuove tecnologie informatiche e telematiche ai BB.CC.AA.
• Gestione e valorizzazione del territorio
• Diffusione ed integrazione dell'innovazione

   
     
 

Monte di Procida (NA), studio degli affioramenti per un progetto di salvaguardia e valorizzazione

 

 

 

Servizi di monitoraggio di dati ambientali finalizzati alla gestione del territorio ed alla conservazione del patrimonio naturale

 

 
 

Il patrimonio naturale non è perenne, ma è costantemente “corroso” dal tempo e minacciato dalle azioni antropiche. Parchi ed Aree Protette sono stati istituiti affinché questo patrimonio venga conservato nel tempo e valorizzato attraverso un uso sostenibile.

Per poter attuare un’efficace azione di protezione dell’ambiente è necessario conoscerne approfonditamente le caratteristiche attraverso una costante opera di studio e monitoraggio.

Il laboratorio di monitoraggio ambientale, utilizzando studi sulla cartografia tematica esistente, dati telerilevati (immagini da satellite e foto aeree), rilievi di campagna ed analisi di laboratorio, può effettuare:

 

Monitoraggio di base dei dati ambientali

Raccolta dei dati ambientali: caratteristiche delle rocce e dei terreni, possibili rischi (idrogeologico, vulcanico, sismico, etc.), checklist di specie viventi.

Analisi delle criticità (presenza di specie e/o ambienti minacciati, specie endemiche, stato di salute delle associazioni biologiche).

Studio della situazione ambientale volto a determinare il grado di naturalezza di un’area ed a valutarne le prospettive di conservazione ottimale.

 

Monitoraggio finalizzato dei dati ambientali

Studio della fattibilità ambientale di un progetto. Gli interventi antropici sono destinati ad avere conseguenze sull’ambiente naturale. Tali conseguenze vanno dalla minaccia per la sopravvivenza di specie legate a particolari ambienti (e.g. bonifica di aree umide) all’alterazione indiretta (e.g. modificazioni che riguardano sia la componente biotica, sia quella abiotica dell’ambiente dovute alla costruzione di opere di captazione delle acque superficiali o alla creazione di bacini artificiali).

Monitoraggio delle possibili emergenze ambientali durante la realizzazione di un progetto.

Monitoraggio a lungo termine della situazione ambientale per valutare l’impatto di un progetto realizzato e proporre eventuali azioni di mitigazione (e.g. costruzione di corridoi artificiali per la fauna nel caso di strade che ne dividano i territori di abitazione).

Interventi di recupero su zone di cava inattive e discariche.

Laboratorio di Microscopia

 

 

 

Torna sopra