Home  |  Forum  |  Chi Siamo  |  Contatti
 

• Ambiente e archeologia
• Costruito storico e architettura
• Conservazione, restauro e valorizzazione dei BB.CC. mobili
• Impiantistica, Organizzazione e gestione delle strutture museali
•Applicazione nuove tecnologie informatiche e telematiche ai BB.CC.AA.
• Gestione e valorizzazione del territorio
• Diffusione ed integrazione dell'innovazione

   
     
 
 

 

 

 

Sistemi cooperativi e adattivi su web e su mobile

 

 
 

 

La crescita esplosiva del World Wide Web ed il suo tremendo successo, dovuti sia al numero sempre maggiore di informazioni disponibili in esso che alnumero sempre più elevato di utenti che vi accedono,hanno portato, soprattutto in questi ultimi anni, ad una ricerca e ad uno sviluppo continuo di nuovi strumenti in grado di assistere e supportare gli utenti durante la navigazione sul Web: da una parte, sistemi di navigazione di gruppo, capaci di offrire agli utenti un ambiente collaborativo in cui scambiare opinioni, messaggi, condividere risorse; dall’altra, strumenti adattivi sempre più sofisticati capaci di suggerire agli utenti risorse rilevanti, come i sistemi adattivi di “recommendation” di risorse Web.

La collaborazione durante la navigazione sul Web può facilitare il processo di ricerca di informazioni, permettendo agli utenti del WWW di conoscere l’attivitàdegli altri e di scambiarsi informazioni. Sebbene l’idea della collaborazione durante la navigazione si stia diffondendo in molti ambienti, l’attuale struttura del WWW e dei Web browsers non supportano la navigazione cooperativa. La navigazione sul Web è ancora considerata un attività per singoli utenti: una singola persona è lasciata sola nella ricerca di informazioni senza la possibilità di condividere i risultati della propria attività con altre persone.

Il ruolo dei sistemi adattivi risulta, inoltre, di fondamentale importanza quando l’ambiente in cui vengono utilizzati è popolato da utenti che hanno differenti obiettivi ed interessi e lo spazio delle informazioni disponibile per gli utenti è molto vasto.

Il servizio fornito consiste, pertanto, nella realizzazione di servizi telematici per la fruizione cooperativa di risorse sul Web, incluso (ma non limitato) a risorse su beni culturali. La fruizione cooperativa permette agli utenti di collaborare con altri utenti su risorse che, diversamente dai classici “portali” Web, non sono presenti sul sito di chi offre il servizio ma che sono su un qualsiasi server Web. In pratica, il servizio permette di costruire una comunità virtuale di utenti che potrà effettuare navigazione, commentare, scambiare informazioni e opinioni su artefatti Web. Il servizio permette la fruizione in modo cooperativo e personalizzato, quindi, non solo permette le interazioni con gli altri utenti ma offrira’ anche servizi di adattamento dei contenuti navigati sulla base di specifiche esigenze/necessità dell’utente. In particolare, il servizio è in grado di personalizzare le pagine Web e renderle accessibili per tutti gli utenti, anche per coloro che a causa di handicap o disabilità, necessitano di tecnologie assistive o configurazioni particolari. L’obiettivo è quello di abbattere le barriere virtuali che limitano l’accesso dei diversamente abili alla società dell’informazione e li introduca al mondo del lavoro, ad una partecipazione alla società democratica, ad una migliore qualità della vita.

Tecnicamente il servizio è stato realizzato sviluppando un proxy, un programma intermediario, che intercetta tutte le interazioni di un utente con il suo browser (Internet Explorer, Mozilla, Firefox, etc.) dovunque esso si trovi, in modo da filtrare ed adattare il contenuto introducendo informazioni relative alla cooperazione. Il proxy è in grado di intercettare le richieste Web e adattarle on-the-fly, in maniera assolutamente trasparente per gli utenti finali, garantendo allo stesso tempo una elevata qualità in termini di latenza percepita.

La applicazione di questi servizi è prettamente nell’ambito sociale/culturale: un “meta-portale” che influenza la navigazione di tutti gli utenti verso tutte le risorse può essere interessante per enti locali, così come per associazioni culturali, politiche o educational.

Il servizio può essere sviluppato e gestito dal cliente su hardware proprio, oppure si può prevedere di fornire un servizio chiavi-in-mano, che prevede anche la erogazione del servizio sulle macchine del Centro, con conseguenti costi di gestione, manutenzione e assistenza utenti.

Una guida virtuale su web - Bob si propone come guida per un gruppo di utenti sul portale di INNOVA

 

Una guida virtuale su web - David che sta navigando sul portale ISIS lab, accetta che Bob sia la sua guida

 

Una guida virtuale su web - David e Alice navigano attraverso il portale lasciandosi guidare da Bob

Torna sopra